Benvenuti nel mio scrigno !

Benvenuti nel mio scrigno !
Tersicorea per passione, studentessa di biotecnologie per scelta, cuoca per diletto, eletta celiaca dalla sorte da quasi tre anni. Dopo lo sbigottimento iniziale, ho provato a dischiudere lo scrigno del mio nuovo mondo senza glutine e ho scoperto l’arte della cucina gluten free e l’opportunità per creare delizie da…sogno!

Contatti

Se hai un'azienda o un sito e desideri farmi conoscere i tuoi prodotti in modo da poterli recensire, contattami qui: maryfood89@gmail.com

mercoledì 18 marzo 2015

Zeppole senza glutine di San Giuseppe

Il 19 Marzo è alle porte e che festa del papà sarebbe senza le classiche zeppole di San Giuseppe ? 
Da tre anni a questa parte , un po' per pigrizia e un po' per ansia da prestazione , non mi ero mai cimentata nella preparazione di questi meravigliosi dolci , così mi limitavo a guardare con una puntina di invidia chiunque ne addentasse uno con gusto.
Pasticcerie ,bar e forni della mia città sono pervasi dall'odore di pasta choux e crema pasticcera . . . è così che profumi , colori e voglia di mettermi alla prova mi hanno spinto e motivato a mettermi all'opera . 
La preparazione è stata più semplice del previsto . . . ma c'è stato un piccolo problemino : io non ricordavo affatto che gusto e che consistenza avesse una zeppola glutinosa ! Così ,con il mio piattino di dolci sono corsa dai miei zii , esperti in ambito culinario e mangiatori di zeppole da generazioni  . . . avrei voluto fotografare i loro volti quando gli ho confessato che le avessi fatte io e sopratutto che fossero senza glutine !A detta loro sono di gran lunga migliori delle zeppole che avevano acquistato il giorno prima da una pasticceria . . . sono soffici, croccantine fuori e morbidissime dentro ! 
Quale farina avrei potuto scegliere per realizzare questi meravigliosi dolci se non quella di una ditta Pugliese ? Si tratta della Senzaltro con gusto passione senza glutine , un'azienda di San Donato di Lecce specializzata nella vendita di prodotti senza glutine che ho avuto il piacere di conoscere grazie ad un laboratorio di cucina gluten free . . . ma di questo vi parlerò nel prossimo post :)
L'impasto in cottura è lievitato alla perfezione diventando arioso e leggero , la crema pasticcera e l'amarena sciroppata ingolosiscono il tutto . . . il risultato finale ? Delle nuvole di pasta choux che si sciolgono in bocca . . . 
Dedico queste delizie al mio super papà , altamurano doc , che con pazienza e amore mi supporta e sopporta da 26 anni . . . Buon 19 Marzo papone ^_^


INGREDIENTI 

Per la pasta choux
  • 125 gr di preparato per dolci  Senzaltro  (mix per dolci g.f.)
  • 190 gr di acqua 
  • 50 gr di burro
  • 3 uova
  • un pizzico di sale 
  • olio di semi di soia per friggere ( va bene qualsiasi altro olio di semi )
Per la crema pasticcera
  • 250 ml di latte
  • 2 rossi d'uovo
  • 50 gr di zucchero 
  • 30 gr di farina di riso finissima
  • buccia di un limone piccolo non trattato 
  • amarene sciroppate per la guarnizione


PROCEDIMENTO

Preparate per prima la crema pasticcera  



Fate bollire il latte con la buccia di limone (attenzione a non includere anche la parte bianca della buccia che darebbe una nota amara alla crema ).
Intanto, in una terrina lavorate le uova , la farina e lo zucchero e se il composto dovesse risultare poco cremoso (dipende dalla grandezza delle uova ) aggiungeteci un cucchiaio di latte .

 

Nella ciotola con le uova ,versate gradualmente il latte bollente facendo attenzione a mescolare con cura per non far formare spiacevoli grumi .
A questo punto rimette il tutto nella pentola sul fuoco fino a quando la crema non comincerà ad addensarsi .













Togliete dalla crema la buccia di limone , riponete il composto in una ciotola e lasciatelo raffreddare con un foglio di pellicola a contatto con la superficie onde evitare che si formi il classico e poco gradevole strato scuro e spesso di crema.

Dedicatevi alla pasta choux













In una pentola fate sciogliere e bollire burro , acqua e sale .

 

Una volta raggiunta l'ebollizione , unite ad acqua e burro tutta la farina e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto continuando a mescolare .
L'impasto sarà pronto quando la pasta choux si staccherà dalle pareti della pentola .

 

Mettete in una terrina il vostro impasto e lasciatelo intiepidire per qualche minuto .
Con delle fruste elettriche ( aiuteranno ad incorporare aria ) aggiungete un uovo alla volta all'impasto tiepido facendo attenzione che si incorpori per bene prima di aggiungere l'altro .
Avrete ottenuto un composto liscio ed elastico .

 

Una volta pronto l'impasto , lasciatelo riposare , ritagliate 12 quadrati di carta da forno ( 8 cm x 8 cm circa) e mettete a scaldare l'olio in una pentola alta e larga a fuoco basso.
Aiutandovi con una siringa per dolci o con un sac à poche con beccuccio largo dentato , disponete sui quadrati di carta delle ciambelline di pasta choux ( io  ho creato un cerchio medio e uno più piccolo , ma la zeppola originale richiede un unico giro di pasta . . . a voi la scelta ).
A questo punto,aiutandovi con la carta da forno ,capovolgete e friggete le vostre ciambelline. Vedrete che non appena saranno nell'olio ,il foglio si staccherà con facilità e le zeppole non saranno state danneggiate .
(Mi raccomando : l'olio non deve essere bollente , ma caldo perchè altrimenti la pasta choux si brucerà fuori e rimarrà cruda all'interno )

 

Fatele cuocere fino a quando saranno gonfie e ben dorate , trasferitele su un foglio di carta assorbente e lasciatele intiepidire .
Decorate le zeppole con uno /due giri di crema e ponete in cima un'amarena . . . et voilà a voi le zeppole senza glutine di San Giuseppe :)






54 commenti:

  1. Che meraviglia! Ci credi se ti dico che non ho mai mangiato una zeppola in vita mia? Qui da noi in Romagna non le fa nessuno. Mi sa che dovrò farmele in casa se voglio mangiarle. Chissà che bontà che saranno!!! Bravissima Mariagrazia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero ?! Ad Altamura cominciano a sfornare zeppole a Marzo e non si sa quando smettono :P
      Devi rimediare assolutamente . . . vedrai , ne andrai matta !
      Un abbraccio :*

      Elimina
  2. Ciao Mariagrazia, nemmeno io (mi associo a Natascia) ho mai mangiato una zeppola in vita mia! Però ho provato a farle e il risultato è stato pietoso...la prossima volta proverò a farle al forno!
    Le tue sono bellissime!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale ! Ci vogliono solo pochi accorgimenti per una buona riuscita . . . l'olio non bollente è fondamentale !
      Fammi sapere come andrà la tua prima prova :D

      Elimina
  3. Ciao Mariagrazia, questa farina dove si puo trovare ed eventualmente con cosa posso sostiuirla ? Non vedo l'ora di provarla sabato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anto bella ! Allora le farine Senzaltro ad Altamura le trovi sia in farmacia che da Allergò ; altrimenti puoi sostituirla con un mix per dolci morbidi tipo Nutrifree , Farine di Anna .
      Comunque ti scrivo un mix di farine naturali da cui poi devi prelevare la quantità che ti serve per la ricetta: 300 gr di farina di riso finissima , 90 gr di amido di tapioca o amido di mais(maizena), 40 gr di fecola di patate ,3 gr di xantano ( facoltativo );
      Prima o poi dedicherò un post ai mix naturali . . . ahhhhhh !
      Ovviamente voglio sapere subito il risultato :D !
      ps OCCHIO ALL'OLIO ...CHE NON SIA BOLLENTE !
      Un abbraccio :*

      Elimina
    2. E se le si facesse al forno...andrà bene uguale???

      GRAZIE mille un bacione
      Buona Primavera :*

      Elimina
    3. Tenderanno di sicuro ad asciugarsi un pochino . . . comunque per la cottura ti consiglio di far la prova prima con una zeppola , in modo tale da regolarti con le tempistiche . Pre riscalda sempre il forno a 180 °C e usa la modalità ventilata :)
      Buona primavera a te :*

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ahahahahahhaha altisssssimi !Prossima sfida . . . la colomba :D

      Elimina
  5. Sono venute proprio belle e sicuramente molto buone. La ciliegina ha racchiuso il tutto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono fermata a contemplarle per qualche minuto appena le ho fatta . . . non ci credevo nemmeno io :P !

      Elimina
  6. quanto devono essere buone, io quest'anno passo, non ho il tempo!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te ne mando una guandierina :P !
      Un abbraccio Sabry

      Elimina
  7. Sei stata bravissima. Io le farò sabato Pr domenica che ho il mio papà a pranzo....spero vengano così bene ♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che verranno bene ! Bastano piccolissimi accorgimenti ed il risultato è assicurato ^_^
      Il tuo papà sarà felicissimo :D

      Elimina
  8. che buone! proverò anche io a prepararle senza glutine quest'anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi queste zeppole non hanno nulla da invidiare a quelle glutinose :D
      Vedrai . . . saranno deliziose :)

      Elimina
  9. Risposte
    1. Siiiii super speciali ! Quando sarai qui mi rimetto il " sinale" e il foulard in testa e friggo quante zeppole vuoi <3

      Elimina
  10. Perfette per festeggiare, sono golosissime e tanto invitanti... brava Mariagrazia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ! Sono andate a ruba . . . devo raddoppiare la dose :P

      Elimina
  11. Molto belle, io ho provato a farle al forno senza glutine, ma non sono venute bene :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm . . . non demordere ! Falle fritte,magari è più rischioso e più calorico,ma il gioco vale la candela :D
      Devi avere solo qualche piccola accortezza con l'olio e con la pasta choux ( le uova una alla volta e far incorporare bene l'aria ) . . . vedrai puoi ottenere ottimi risultati ^_^

      Elimina
  12. Che belleee...... io non le ho mai fatte in case.. ma a dire la verità saranno anche anni che non ne mangio!!!! un baciottone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia erano anni che anche io non ne toccavo una . . . ho dovuto rimediare :P
      Devi provarci . . . una soddisfazione incredibile :D

      Elimina
  13. Che meraviglia!!! non le ho mai fatte neanche io. E ti sto guardando con un pizzico di invidia. Prima o poi mi ci metto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che ti ci devi mettere ! Vedrai che bontà ^_^

      Elimina
  14. cosa vedono i miei occhi...un'infinita golosità!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera bontà Silvia ! Un abbraccio a te :*

      Elimina
  15. Oddio e chi può resistere a queste golosità? Complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh Claudia qui non ha resistito nessuno :P !
      Grazie mille ^_^

      Elimina
  16. ne parlavamo poco fa......tu sei un mito!!!!! non ti ferma nessuno e la difficolta' apparente per noi profani di cucinare piatti golosi e soprattutto buoni con prodotti gluten free con le tue preparazioni è una continua smentita! rendi tutto facile ed appetitoso e queste zeppole prima o poi le assaggero'! Segnalo l'azienda leccese a mio cognato che è celiaco come te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver letto il tuo commento non solo ti sei meritata una sbrisolona doppio strato solo per te , ma anche una bella e consistente fornitura di zeppole :D !
      Ma graaaazie Giusy ! <3 <3

      Elimina
  17. Sono veramente squisite, ho incominciato con l'assaggio appena pronte e ho continuato a colazione il giorno dopo e poi a pranzo e poi...e poi...ne ho mangiate decisamente tante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meritavano d'essere mangiate in una sola giornata :D !

      Elimina
  18. E' un piacere conoscerti!
    A presto
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti unita al mio blog Monica ^_^
      A presto :*

      Elimina
  19. complimenti bellissime,perfette,buon San Giuseppe

    RispondiElimina
  20. Adoro le zeppole e le tue devono essere golosissime e leggere, Mariagrazia!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera bontà inaspettata ^_^
      Un abbraccio a te MG :D

      Elimina
  21. Bellissime!!! Auguri a tutti i papà!!!

    RispondiElimina
  22. Eccomi qua dolcissima non potevo mancare per gustarmi queste deliziose zeppole, le adoro!
    Bravissima come sempre!!! Il tuo papà sarà felice di ricevere queste meraviglie!!!
    Volevo ringraziarti per la visita è il bellissimo commento, sei un vero tesoro!
    Un abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei stata carinissima tu Laura ^_^ ! Spero di rivederti presto da me :*
      Un abbraccio a te e buon fine settimana <3

      Elimina
  23. Ciao Mariagrazia grazie per il tuo passaggio ;)!!! Questi dolci sono davvero buonissimi credo anche la versione gluten free sia molto golosa! Volevo prepararle anch'io ma altri intoppi mi hanno impedito la realizzazione :(!!! Buona giornata Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Luisa !
      Dovrai rimediare con un altro dolcino primaverile :P

      Elimina
  24. Complimenti per come hai spiegato la ricetta, in maniera chiara passo dopo passo e poi...bravissima per il risultato!!! hanno un aspetto divino! brava, bravissima!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie . . . quanti bei complimenti ^_^ !
      La voglia di mangiare le zeppole era tanta . . . non potevo fallire :P
      Un abbraccio :*

      Elimina
  25. ti ammiro tantissimo...un risultato perfetto,ancora migliore delle glutinose!!Complimenti!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei cara Enza . . . mi lusinga un sacco questo tuo commento ^_^
      Grazie grazie grazie :*

      Elimina
  26. Mi ero persa queste fantastiche zeppole, molto belle

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...