Benvenuti nel mio scrigno !

Benvenuti nel mio scrigno !
Tersicorea per passione, studentessa di biotecnologie per scelta, cuoca per diletto, eletta celiaca dalla sorte da quasi tre anni. Dopo lo sbigottimento iniziale, ho provato a dischiudere lo scrigno del mio nuovo mondo senza glutine e ho scoperto l’arte della cucina gluten free e l’opportunità per creare delizie da…sogno!

Contatti

Se hai un'azienda o un sito e desideri farmi conoscere i tuoi prodotti in modo da poterli recensire, contattami qui: maryfood89@gmail.com

lunedì 23 marzo 2015

Ciotoline di pane gluten free ai semi di chia con crema di ceci e bacon croccante

Voi come affrontate un freddo e piovoso Lunedì di Marzo pazzerello ? 
Io mi armo di farina , ingredienti semplici e un ottimo calice di vino . . . allietando così gusto , vista e olfatto con un primo piatto rustico . . .
La cremosità della vellutata di ceci si armonizza alla perfezione con la croccantezza e il sapore deciso del bacon , il tutto accolto in una fragrante ciotola di pane ricca di semi di chia . . . un piatto completo che vi darà la giusta carica per affrontare l'inizio settimana :) 


INGREDIENTI

Per 4 ciotoline di pane
  • 125 gr di mix per pane gf ( Senzaltro )
  • 125 ml di acqua tiepida
  • due cucchiai di semi di chia *
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • un cucchiaio di olio evo
  • un cucchiaino di sale 
  • un cucchiaino di zucchero
Per la vellutata di ceci
  • 240 gr di farina di ceci *
  • circa 240 ml di acqua 
  • pepe e sale q.b.
  • 4 fettine sottili di bacon *
  • crostini (Senzaltro )
Vino d'accompagnamento : Elogio , vino Aglianico del Vulture ( Estro Italico)

* accertatevi che siano prodotti idonei per celiaci ( scritta senza glutine o spiga barrata )
PROCEDIMENTO

Occupatevi delle ciotoline 

 

Per prima cosa sciogliete il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero , uniteci la farina e lavorate per qualche minuto ; quando avrete ottenuto un composto abbastanza omogeneo , continuando a  lavorare ,aggiungete il sale con l'olio .


Una volta formato un impasto compatto ed elastico , unitevi i semi di chia e ponete il tutto a lievitare in un luogo caldo e privo di correnti per circa un paio d'ore .

 

Trascorso il tempo di lievitazione , formate quattro palline e stendetele cercando di dare una forma circolare . Foderate con carta satagnola e ungete con l'olio la ciotolina in terracotta , adagiateci sopra la pasta e pinzate i bordi in modo tale da dare una forma più carina .
Infornate in forno pre riscaldato a 200 °C per circa 20 minuti , o comunque fino a quando il pane non sarà diventato di un bel colore dorato .

Per la vellutata di ceci



 

Metete in una pentola l'acqua fredda con un pizzico di sale , versateci a pioggia la farina di ceci e aggiustate di pepe .
Laciate sul fuoco per 3-4 minuti , fino a quando la crema non si sarà addensata .

 

Disponete sul fondo una manciata di crostini e versateci sopra la vellutata ancora calda .

 

Passate in padella le fettine di bacon e adagiatele sulla crema di ceci .



Servite il vostra vellutata di ceci ancora calda . . . io ho accompagnato queste ciotoline di pane rustiche con un calice di vino speciale .


Questo primo piatto richiama a sè un vino che ne esalti e ne sposi alla perfezione ogni singolo sapore . . . così , la mia scelta è ricaduta inevitabilmente sulle cantine di Estro Italico , un'azienda che non perde mai di vista la passione per le eccellenze e la ricerca dei particolari .



Tra i vini proposti  ho optato per Elogio-Aglianico DOC , un vino ottenuto da uve 100% Aglianico del Vulture, la cui maturazione avviene in grotte naturali di tufo vulcanico , in carati o tonneaux di rovere francese , per un periodo di almeno 12 mesi e altri 12 in bottiglia ; verrete conquistati di primo acchito dal colore rosso rubino di questo vino che con con i suoi vivaci riflessi purpurei diventa luminoso e impenetrabile alla vista ; ma a rapirvi definitivamente sarà il suo gusto potente e armonioso , caratterizzato da tannini vellutati e da un finale lungo e piacevolmente balsamico.
Servito a temperatura ambiente ,in un ampio calice che ne permetta l'ossigenazione , Elogio è perfetto per formaggi stagionati ,carni rosse brasate , ottimo con selvaggina e piatti dai sapori rustici . . .

 

Estro Italico è un'azienda giovane con un antico bagaglio culturale tramandato nelle generazioni che coniuga le esigenze della moderna e dinamica società con i necessari tempi lenti delle tecniche tradizionali .
Estro è una boutique del gusto che ,non solo propone un viaggio tra cantine e mulini delle eccellenze enogastronomiche italiane , ma offre anche la possibilità di scegliere e acquistare direttamente dal web prodotti di altissima qualità :

la Cantina
il Mulino
il Frantoio 
la Dispensa

Un 'azienda in cui passione per eccellenza ,tradizione e qualità si fondono alla perfezione con l'esigenze della società attuale . . . tutte peculiarità volte alla formazione di un perfetto puzzle seguito step by step da persone che credono ancora nell'importanza per i dettagli  e nel rispetto per la  semplicità e la sostenibilità.











38 commenti:

  1. Il connubio è decisamente elegante!!!.....ben fatto 👍👍

    RispondiElimina
  2. Troppo simpatiche e carine!
    Ciao Mariagrazia, buona settimana
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana ! Buon inizio settimana a te :* :*

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ma certo . . . altrimenti mi destabilizzo :P

      Elimina
  4. che idea ragazza, strabiliante e soprattutto molto elegante, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabri ! Un piatto in cui si mangia contenuto e contenitore :D

      Elimina
  5. MI fai tornare in mente qualcosa simile quando ho mangiato qualche anno fa da una mia cognata, solo che lei li aveva fatti con dei panini scavati e tostati nel forno e con dei fagioli anziché con ceci. Comunque sia e un idea molto bella e nello stesso tempo molto gustosa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà gustosissima anche la pagnotta scavata . . . sarà testata :P

      Elimina
  6. Che bellissima idea O_O complimenti cara, questa è una vera coccola x iniziare la settimana con un gran sorriso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo ! Con questo grigiore ci sta una coccola culinaria ^_^

      Elimina
  7. Sono bellissime!!! Ci ho provato anch'io, ma ho fatto una ciofeca!! Riproverò seguendo i tuoi step! Grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cecilia anche io la prima volta che le ho fatte non avevo capito di dovere foderare e ungere la coppetta . . . il pane era diventato parte integrante del coccio :P !
      Con piccoli accorgimenti ho ottenuto delle ciotoline perfette :D

      Elimina
  8. Ma sei bravissima accidenti!!! lo scrigno di pane.. quel ripieno di crema di ceci che ben si sposa con la croccantezza dello speck.. Una vera delizia.. e bellissima da vedere.. smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia !Questa ciotolina è andata a ruba anche tra chi non ama i legumi :D
      Un abbraccio :*

      Elimina
  9. Che idea gustosissima che presenti oggi! non ho mai provato a fare ciotoline di pane...al massimo di formaggio....ma queste con la vellutata di ceci devono essere uno spettacolo ed ottimo anche il vino abbinato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusy l'idea di poter mangiare anche il piattino ha conquistato tutti i buongustai della famiglia :D !
      Il tutto accompagnato da un vino speciale . . . un pranzo con i fiocchi ^_^

      Elimina
  10. Queste ciotoline sono fenomenali cara..... e anche il contenuto, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ma questa ricetta è fantastica!!! le ciotoline di pane sono strepitose, te le copierò sicuramente

    RispondiElimina
  12. Che idea strepitosa e molto ma molto decorativa!!
    Compliments!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^_^ ! Fa scena e . . . se magna :P

      Elimina
  13. Cara Mariagrazia la tua ciotolina e' veramente deliziosa.
    Brava!!!

    RispondiElimina
  14. Proprio come te, ci armiamo di farina e tanta fantasia e le ore trascorrono veloci.
    Bellissime le tue ciotoline di pane e la vellutata con quel tocco di bacon saporitissima.
    Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Natalia hai proprio ragione . . . cucina e fantasia sono un'arma imbattibile :P

      Elimina
  15. Sei un artista, lo sai che adoro te e il tuo splendido blog! Questo cestino di pane è bellissimo,si armonizza perfettamente con questa deliziosa vellutata, creando un armonia di sapori e profumi...un vero confort food! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura♡♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura ogni volta che ti leggo mi si illuminano gli occhi . . . grazie grazi e ancora grazie ^_^
      Un abbraccio e un bacio grande :* :*

      Elimina
  16. strepitosa questa idea della ciotolina!molto originale e perfetta per fare bella figura!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Lucy . . . ricetta semplice e di ottima resa culinaria e " scenografica" :P

      Elimina
  17. ma io amo questo piatto!! letteralmente tutto il piatto!!!

    RispondiElimina
  18. Wow! Un'armonia per il palato!! Tra ciotoline di pane, contenuto cremoso ed una nota croccante...il tutto esaltato da un ottimo vino rosso. :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...